Una particolare attenzione viene da sempre riservata ai diritti del Paziente, pienamente garantiti dalla clinica:
•    diritto al rispetto della dignità personale e dei propri convincimenti morali, politici religiosi e culturali;
•    il diritto alla riservatezza nella diagnosi, nella cura, nell’informazione e nel rilascio delle relative documentazioni;
•    Diritto all’intervento terapeutico professionalmente corretto, appropriato, sicuro, informato e qualificato.
•    Diritto alla libertà di scelta del luogo di cura;
•    Diritto all’informazione sulla diagnosi, le cure, la prognosi, gli esiti, la prospettiva di recupero e al consenso informato.
•    Diritto alla qualità delle prestazioni sanitarie;
•    Diritto alla considerazione delle proprie osservazioni;
•    Diritto alla protezione da qualsiasi pressione che possa approfittare dello stato d’invalidità per nuocere alla salute e agli interessi della persona.